Discussione:
Marte: il problema non è solo arrivarci ...
(troppo vecchio per rispondere)
Arne Saknussemm
2017-09-25 14:19:08 UTC
Permalink
Ma anche restarci, considerando il livello dei raggi cosmici ed i danni
che questi causano all'organismo umano

https://www.businessinsider.com.au/martian-radiation-levels-crewed-mission-2017-7?r=US&IR=T

certo, si tratta di problemi risolvibili, ma alcuni non hanno soluzione
immediata ed in ogni caso, un'eventuale futura missione umana su Marte
andrà pianificata con molta cura e considerando moltissimi aspetti, a
meno di non voler avviare una missione suicida
Gatsu
2017-09-25 14:28:23 UTC
Permalink
Post by Arne Saknussemm
Ma anche restarci, considerando il livello dei raggi cosmici ed i danni
che questi causano all'organismo umano
https://www.businessinsider.com.au/martian-radiation-levels-crewed-mission-2017-7?r=US&IR=T
Post by Arne Saknussemm
certo, si tratta di problemi risolvibili, ma alcuni non hanno soluzione
immediata ed in ogni caso, un'eventuale futura missione umana su Marte
andrà pianificata con molta cura e considerando moltissimi aspetti, a
meno di non voler avviare una missione suicida
Davveroooo? Eppure a sentire certi futuri conquistatori di Marte sembra
che sia solo un problema di propulsione. Poi una volta arrivati la basta
un po' di crema solare e via. Tutti in giro per marteeeee. :-D
--
Federico

https://www.facebook.com/fedegatsu
https://www.facebook.com/SBItalysrl?ref=hl
http://www.sbitaly.it/it/
Arne Saknussemm
2017-09-25 14:53:42 UTC
Permalink
It was Mon, 25 Sep 2017 14:28:23 GMT when
Post by Arne Saknussemm
Post by Arne Saknussemm
Ma anche restarci, considerando il livello dei raggi cosmici ed i
danni che questi causano all'organismo umano
https://www.businessinsider.com.au/martian-radiation-levels-crewed-mission-2017-7?r=US&IR=T
Post by Arne Saknussemm
certo, si tratta di problemi risolvibili, ma alcuni non hanno
soluzione immediata ed in ogni caso, un'eventuale futura missione
umana su Marte andrà pianificata con molta cura e considerando
moltissimi aspetti, a meno di non voler avviare una missione suicida
Davveroooo? Eppure a sentire certi futuri conquistatori di Marte
sembra che sia solo un problema di propulsione. Poi una volta
arrivati la basta un po' di crema solare e via. Tutti in giro per
marteeeee. :-D
E che ci vuole; qualche rotolo di "domopak", una "cotta di maglia"
fatta ammodino, un crocefisso, e via che si va belli protetti da
qualsiasi radiazione

LOL

P.S. volendo ci si potrebbe aggiungere una veste "da templare" tipo
quella che indossava coso... AB in alcune foto "d'epoca" :D :D
Marco C.
2017-09-25 17:53:11 UTC
Permalink
On Mon, 25 Sep 2017 16:53:42 +0200, Arne Saknussemm
Post by Arne Saknussemm
It was Mon, 25 Sep 2017 14:28:23 GMT when
Post by Arne Saknussemm
Post by Arne Saknussemm
Ma anche restarci, considerando il livello dei raggi cosmici ed i
danni che questi causano all'organismo umano
https://www.businessinsider.com.au/martian-radiation-levels-crewed-mission-2017-7?r=US&IR=T
Post by Arne Saknussemm
certo, si tratta di problemi risolvibili, ma alcuni non hanno
soluzione immediata ed in ogni caso, un'eventuale futura missione
umana su Marte andrà pianificata con molta cura e considerando
moltissimi aspetti, a meno di non voler avviare una missione suicida
Davveroooo? Eppure a sentire certi futuri conquistatori di Marte
sembra che sia solo un problema di propulsione. Poi una volta
arrivati la basta un po' di crema solare e via. Tutti in giro per
marteeeee. :-D
E che ci vuole; qualche rotolo di "domopak", una "cotta di maglia"
fatta ammodino, un crocefisso, e via che si va belli protetti da
qualsiasi radiazione
LOL
P.S. volendo ci si potrebbe aggiungere una veste "da templare" tipo
quella che indossava coso... AB in alcune foto "d'epoca" :D :D
ah, dimenticavo : 28/09/2017 ore 12:00, c/o Tribunale di TN :-))

Marco C.
Marco C.
2017-09-25 17:13:22 UTC
Permalink
Post by Arne Saknussemm
Post by Arne Saknussemm
Ma anche restarci, considerando il livello dei raggi cosmici ed i danni
che questi causano all'organismo umano
https://www.businessinsider.com.au/martian-radiation-levels-crewed-mission-2017-7?r=US&IR=T
Post by Arne Saknussemm
certo, si tratta di problemi risolvibili, ma alcuni non hanno soluzione
immediata ed in ogni caso, un'eventuale futura missione umana su Marte
andrà pianificata con molta cura e considerando moltissimi aspetti, a
meno di non voler avviare una missione suicida
Davveroooo? Eppure a sentire certi futuri conquistatori di Marte sembra
che sia solo un problema di propulsione. Poi una volta arrivati la basta
un po' di crema solare e via. Tutti in giro per marteeeee. :-D
prima quei "conquistatori di Marte" devono raggiungere, però,
Frosinone e prima ancora Santa Palomba passando per Tor de Cenci, con
la propulsione ad aspASINI :-))

Marco C.
--
<<Il tutto fa tornare in mente il mitico Laureti, e la sua "propulsione post newtoniana".
Una decina di anni fa sosteneva di essere riuscito a produrre un motore del genere, ma
chiedeva una barcata di soldi per poterlo anche solo esaminare, ed insultava pesantemente
chiunque chiedesse prove. Non ne ho saputo più niente.>>

da un commento del 10/8/2014 di G. Comoretto su http://tinyurl.com/zsatm66
c***@gmail.com
2017-09-25 17:19:24 UTC
Permalink
Post by Arne Saknussemm
Post by Arne Saknussemm
Ma anche restarci, considerando il livello dei raggi cosmici ed i danni
che questi causano all'organismo umano
https://www.businessinsider.com.au/martian-radiation-levels-crewed-mission-2017-7?r=US&IR=T
Post by Arne Saknussemm
certo, si tratta di problemi risolvibili, ma alcuni non hanno soluzione
immediata ed in ogni caso, un'eventuale futura missione umana su Marte
andrà pianificata con molta cura e considerando moltissimi aspetti, a
meno di non voler avviare una missione suicida
Davveroooo? Eppure a sentire certi futuri conquistatori di Marte sembra
che sia solo un problema di propulsione.
su ke non kapisci un kazzo :-)



Dobbiamo ragionare sulla necessità di un radiatore di raffreddamento che penso sia meglio evitare per contenere i pesi (o usarne uno modesto) visto che il fattore di utilizzo sarà molto basso, per zelo direi di mettere una protezione termica bimetallica in serie all’alimentazione per evitare rischi termici ( http://it.rs-online.com/web/p/termostati/2295913/?origin=PSF_421275|cav ).
Se l’alimentazione a vuote eccede di poco i 50V non è un problema perché il dispositivo attivo ha VDSS molto alta ( penso sia quello in allegato, ma dobbiamo controllare con il costruttore dell’amplificatore).

Chiederemo a M.............

Il ricetrasmettitore che hai proposto come driver va altrettanto bene e possiamo usare il contatto di trasmissione del connettore PTT, ho solo un dubbio se sia sufficiente la sua schermatura visto che andrà immerso in un campo RF rilevante, in assenza di documentazione possiamo comunque fare un test con un analizzatore di spettro per controllare che non si sporchi l’emissione RF per via della RF stessa.

Si può mettere in mezzo alle batterie ? oppure schermare?

Al contatto del PTT collegheremo un telecomando infrarossi (mi pare saggiamente proposto da M........ per evitare interferenze) del tipo:
https://www.amazon.it/Telecomando-Ricevitore-Consiglio-Regolatore-Interruttore/dp/B00JX79PBQ
L’alimentazione la possiamo ricavare da una partizione della stringa che fornisce i 50V o anche da una piccola piletta locale (tipo telecomandi cancello da 12v)

Non dovrebbe servire molto altro dal punto di vista RF / telecomando

quando il tutto sarà assemblato e testato nel funzionamento si potrà posizionare il prototipo nella zona di minore interferenza
In allegato quello che ho trovato e che sembra "leggero" ... a parte le batterie
a) alimentazione antenna dovrebbe andare all'amplificatore
b) manopola accensione dovrebbe essere pilotata da un radiocomando esterno
.....

e continuate a non capire un kazzo vermi mentekatti di fogna
www.asps.it/gotha.htm
Arne Saknussemm
2017-09-26 07:53:03 UTC
Permalink
It was Mon, 25 Sep 2017 10:19:24 -0700 (PDT) when
Post by c***@gmail.com
Dobbiamo ragionare sulla necessità di un radiatore di raffreddamento
Emmì, resta concentrato, le FOTO !! Dai che hai proclamato che le
avresti postate, forza, dai, FACCE RIDEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE

LOL
c***@gmail.com
2017-09-26 09:26:13 UTC
Permalink
Post by Arne Saknussemm
It was Mon, 25 Sep 2017 10:19:24 -0700 (PDT) when
Post by c***@gmail.com
Dobbiamo ragionare sulla necessità di un radiatore di raffreddamento
hai le palle sul ceppo pnn :-)

e ripetimelo ancora inutile idiota fallito col botto

www.asps.it/sak17.htm

INSIEME PERO' AI MANCATI SBARCHI UMANI CON LE TROMBETTE

comincia a rompere il kazzo a tutti quelli che CON BEN ALTRE RISORSE hanno fissato una data prima di me

Qui ce ne sono alcuni










http://www.pianeta-marte.it/l'uomo_su_marte/spedizioni/spedizioni_su_marte_1.htm





TMK-1 entro il 1974

Nel 1959 un gruppo di ingegneri della Sezione 3 del laboratorio di progetti spaziali OKB-1 di Korolev, guidata da G. U. Maksimov, iniziò lo studio teorico per l’esplorazione di Marte e del sistema solare. Il progetto prevedeva l’utilizzo del supervettore lunare N1. L’astronave TMK-1 sarebbe pesata 75 tonnellate ed avrebbe portato un equipaggio di tre uomini in un flyby (giro ravvicinato intorno al pianeta per poi rientrare a Terra) di Marte senza effettuare uno sbarco. Dopo un viaggio di 10 mesi e mezzo l’equipaggio avrebbe sganciato sul pianeta una serie di veicoli d’esplorazione radio controllati prima di riprendere il viaggio di ritorno. Il progetto prevedeva la partenza della missione l’8 giugno 1971. I cosmonauti sarebbero rientrati il 19 luglio 1974 dopo un viaggio di tre anni, un mese e due giorni.



EMPIRE Aeronutronic entro il 1975

Sotto richiesta della NASA tre industrie aerospaziale studiarono il profilo di una missione marziana “tipo” (EMPIRE) L’astronave della Aeronutronic disegnata per compiere solo un flyby di Marte nel 1962, aveva una massa totale di 170 tonnellate e sarebbe stata lanciata in una orbita bassa terrestre dal lancio di un supervettore Nova (vettore mai costruito a favore del più piccolo Saturno V, che avrebbe portato gli USA sulla Luna). La missione avrebbe avuto una durata di 21 mesi. Il lancio era stato ipotizzato per il 19 luglio 1970.



EMPIRE General Dynamics entro il 1975

Il Manned Mars Orbiter della General Dynamics è un progetto che prevedeva un’astronave della massa di 900 tonnellate. L’astronave sarebbe stata assemblata in orbita dal lancio di due vettori Nova oppure da quello di otto Saturno V. Il viaggio per Marte sarebbe durato 15 mesi, partendo nella finestra di lancio del mese di marzo 1975.



Lockheed entro il 1975

Il disegno della prevedeva una missione di flyby, con una astronave della massa di 10 tonnellate. Il progetto utilizzava le tecnologie Apollo e sarebbe stato preparato con un lancio in orbita di un singolo Saturno V. Il viaggio sarebbe durato 22 mesi partendo il 24 settembre 1974. Questo progetto aveva la possibilità di essere sviluppato e realizzato se vi fosse stato l’appoggio politico ed il denaro necessario



Ride Report entro il 2005

A Sally Ride, prima donna astronauta degli Stati Uniti, la NASA chiese nel 1986 di presiedere un comitato che studiasse un nuovo piano strategico per l’esplorazione spaziale degli anni futuri. Il rapporto, conosciuto come Ride Report, fu pubblicato nell’agosto del 1987 e fra le varie proposte conteneva un piano per l’esplorazione di Marte da farsi antro il 2005.



Mars Evolution entro il 2010

Per fronteggiare quella che sembrava diventare una nuova corsa a Marte, innescata dalle notizie del rinnovato interesse in Unione Sovietica per l’esplorazione del Pianeta Rosso, nel 1988 la NASA preparò quattro diversi studi per una spedizione marziana attuabile in tempi brevi. Degli scenari proposti il Mars Evolution era quello più realistico e, nei suoi aspetti generali, quello più somigliante al piano presentato dall’ente spaziale nel 2005 per tornare sulla Luna. Lo scenario del 1988 prevedeva di stabilire una base permanente sulla Luna. Acquisite le necessarie esperienze e collaudati i materiali si sarebbe poi potuto procedere ad impiantare su Marte una base simile ma in due fasi. La struttura lunare avrebbe compreso un impianto di produzione ossigeno che sarebbe poi stato spedito alla volta di una delle due lune di Marte (Phobos o Deimos). Da questo avamposto, in condizioni facilitate per la esigua gravità si sarebbero prodotti i propellenti chimici per rifornire i motori. Dalle lune marziane poi si sarebbero preparate tutte le infrastrutture (anche queste giunte dalla Luna) necessarie a realizzare un avamposto permanente su Marte. Lo scenario vedeva l’utilizzo di veicoli elettrici di nuova generazione. Lo sbarco previsto per il 2010.



Synthesis Study entro il 2014

Il supporto dell’Amministrazione Bush dell’11 maggio 1991, per una missione marziana entro il 2014, oltre alla citata proposta della NASA, coincise con la pubblicazione del rapporto America on the Threshold nato dalle analisi eseguite da un gruppo di studio privato, il SEI Synthesis Group. Lo scenario proposto era simile allo STCAEM della Boeing con motore nucleare.
Arne Saknussemm
2017-09-26 09:30:26 UTC
Permalink
It was Tue, 26 Sep 2017 02:26:13 -0700 (PDT) when
Post by c***@gmail.com
INSIEME PERO' AI MANCATI SBARCHI UMANI CON LE TROMBETTE
Emmì, Emmì, ora mi inizi pure a piagnucolare "ma gli altri" ?

Tu hai fatto un'affermazione, anzi, DUE

* La missione
http://al.howardknight.net/msgid.cgi?ID=137890773400

* Le FOTO della missione
http://al.howardknight.net/msgid.cgi?ID=150641193900

ora non continuare ad intorcinarti cercando di deviare su altri
argomenti, pensa a quello che hai dichiarato TU

E mi raccomando

Vai Emmì, FACCE RIDE !!!

ROTFL
c***@gmail.com
2017-09-26 09:32:28 UTC
Permalink
Post by Arne Saknussemm
It was Tue, 26 Sep 2017 02:26:13 -0700 (PDT) when
Post by c***@gmail.com
INSIEME PERO' AI MANCATI SBARCHI UMANI CON LE TROMBETTE
Em
drive :-)


famme ride con queste trombette
e ripetimelo ancora inutile idiota fallito col botto

www.asps.it/sak17.htm

INSIEME PERO' AI MANCATI SBARCHI UMANI CON LE TROMBETTE

comincia a rompere il kazzo a tutti quelli che CON BEN ALTRE RISORSE hanno fissato una data prima di me

Qui ce ne sono alcuni










http://www.pianeta-marte.it/l'uomo_su_marte/spedizioni/spedizioni_su_marte_1.htm





TMK-1 entro il 1974

Nel 1959 un gruppo di ingegneri della Sezione 3 del laboratorio di progetti spaziali OKB-1 di Korolev, guidata da G. U. Maksimov, iniziò lo studio teorico per l’esplorazione di Marte e del sistema solare. Il progetto prevedeva l’utilizzo del supervettore lunare N1. L’astronave TMK-1 sarebbe pesata 75 tonnellate ed avrebbe portato un equipaggio di tre uomini in un flyby (giro ravvicinato intorno al pianeta per poi rientrare a Terra) di Marte senza effettuare uno sbarco. Dopo un viaggio di 10 mesi e mezzo l’equipaggio avrebbe sganciato sul pianeta una serie di veicoli d’esplorazione radio controllati prima di riprendere il viaggio di ritorno. Il progetto prevedeva la partenza della missione l’8 giugno 1971. I cosmonauti sarebbero rientrati il 19 luglio 1974 dopo un viaggio di tre anni, un mese e due giorni.



EMPIRE Aeronutronic entro il 1975

Sotto richiesta della NASA tre industrie aerospaziale studiarono il profilo di una missione marziana “tipo” (EMPIRE) L’astronave della Aeronutronic disegnata per compiere solo un flyby di Marte nel 1962, aveva una massa totale di 170 tonnellate e sarebbe stata lanciata in una orbita bassa terrestre dal lancio di un supervettore Nova (vettore mai costruito a favore del più piccolo Saturno V, che avrebbe portato gli USA sulla Luna). La missione avrebbe avuto una durata di 21 mesi. Il lancio era stato ipotizzato per il 19 luglio 1970.



EMPIRE General Dynamics entro il 1975

Il Manned Mars Orbiter della General Dynamics è un progetto che prevedeva un’astronave della massa di 900 tonnellate. L’astronave sarebbe stata assemblata in orbita dal lancio di due vettori Nova oppure da quello di otto Saturno V. Il viaggio per Marte sarebbe durato 15 mesi, partendo nella finestra di lancio del mese di marzo 1975.



Lockheed entro il 1975

Il disegno della prevedeva una missione di flyby, con una astronave della massa di 10 tonnellate. Il progetto utilizzava le tecnologie Apollo e sarebbe stato preparato con un lancio in orbita di un singolo Saturno V. Il viaggio sarebbe durato 22 mesi partendo il 24 settembre 1974. Questo progetto aveva la possibilità di essere sviluppato e realizzato se vi fosse stato l’appoggio politico ed il denaro necessario



Ride Report entro il 2005

A Sally Ride, prima donna astronauta degli Stati Uniti, la NASA chiese nel 1986 di presiedere un comitato che studiasse un nuovo piano strategico per l’esplorazione spaziale degli anni futuri. Il rapporto, conosciuto come Ride Report, fu pubblicato nell’agosto del 1987 e fra le varie proposte conteneva un piano per l’esplorazione di Marte da farsi antro il 2005.



Mars Evolution entro il 2010

Per fronteggiare quella che sembrava diventare una nuova corsa a Marte, innescata dalle notizie del rinnovato interesse in Unione Sovietica per l’esplorazione del Pianeta Rosso, nel 1988 la NASA preparò quattro diversi studi per una spedizione marziana attuabile in tempi brevi. Degli scenari proposti il Mars Evolution era quello più realistico e, nei suoi aspetti generali, quello più somigliante al piano presentato dall’ente spaziale nel 2005 per tornare sulla Luna. Lo scenario del 1988 prevedeva di stabilire una base permanente sulla Luna. Acquisite le necessarie esperienze e collaudati i materiali si sarebbe poi potuto procedere ad impiantare su Marte una base simile ma in due fasi. La struttura lunare avrebbe compreso un impianto di produzione ossigeno che sarebbe poi stato spedito alla volta di una delle due lune di Marte (Phobos o Deimos). Da questo avamposto, in condizioni facilitate per la esigua gravità si sarebbero prodotti i propellenti chimici per rifornire i motori. Dalle lune marziane poi si sarebbero preparate tutte le infrastrutture (anche queste giunte dalla Luna) necessarie a realizzare un avamposto permanente su Marte. Lo scenario vedeva l’utilizzo di veicoli elettrici di nuova generazione. Lo sbarco previsto per il 2010.



Synthesis Study entro il 2014

Il supporto dell’Amministrazione Bush dell’11 maggio 1991, per una missione marziana entro il 2014, oltre alla citata proposta della NASA, coincise con la pubblicazione del rapporto America on the Threshold nato dalle analisi eseguite da un gruppo di studio privato, il SEI Synthesis Group. Lo scenario proposto era simile allo STCAEM della Boeing con motore nucleare.
Bhisma
2017-09-26 09:45:04 UTC
Permalink
Post by c***@gmail.com
comincia a rompere il kazzo a tutti quelli che
O Emidio, la NASA c'ha i' su' sito, la sua informazione, i suoi PR etc.
Di venire a bacare le palle a randa qui non se lo sogna mica.
Togliti da treppassi e tranquillo che in poco tempo ci si scorderà
tutti di te :-D :-D :-D :-D :-D
c***@gmail.com
2017-09-26 13:53:01 UTC
Permalink
Post by c***@gmail.com
comincia a rompere il kazzo a tutti quelli che
O
buaaahhhhahha
Ride Report entro il 2005

A Sally Ride, prima donna astronauta degli Stati Uniti, la NASA chiese nel 1986 di presiedere un comitato che studiasse un nuovo piano strategico per l’esplorazione spaziale degli anni futuri. Il rapporto, conosciuto come Ride Report, fu pubblicato nell’agosto del 1987 e fra le varie proposte conteneva un piano per l’esplorazione di Marte da farsi antro il 2005.


http://www.pianeta-marte.it/l'uomo_su_marte/spedizioni/spedizioni_su_marte_1.htm
a***@gmail.com
2017-09-25 20:49:00 UTC
Permalink
Post by Gatsu
Davveroooo? Eppure a sentire certi futuri conquistatori di Marte sembra
che sia solo un problema di propulsione. Poi una volta arrivati la basta
un po' di crema solare e via. Tutti in giro per marteeeee. :-D
La PNN è autoschermante.
Tu non hai fiducia nel Trombetta Propulsion Lab e la cosa non va bene.

lsd
c***@gmail.com
2017-09-25 15:00:24 UTC
Permalink
Ma anche pisciarci, considerando il livello dei raggi cosmici
sull'uccello congelato

lo vedi che siamo d'accordo
Arne Saknussemm
2017-09-25 15:23:14 UTC
Permalink
It was Mon, 25 Sep 2017 08:00:24 -0700 (PDT) when
Ma anche pisciarci, considerando il livello dei raggi cosmici
Se lo dici tu, Emmì

LOL, adesso anche il "dirty quoting" per cercare di sviare il discorso

http://al.howardknight.net/msgid.cgi?ID=137890773400

"se la pnn
da oggi a 5 anni
non riuscirà a trasportare
in una sola missione su Marte
in meno di una settimana
10 astronauti
1000 tonnellate di materiali
al costo di meno di 1/100 del progetto apollo lunare
... e con una permanenza di almeno 3 mesi ...........
sarà un fallimento"

Vai Emmì, FACCE RIDEEEEE

P.S.: c'ho i poteri, faccio le predizioni (alla Serni) LOL



































































































































































































































































































































Se continua così tra poco parte con gli anatemi e le solite sclerate
(ed ottone dietro a trottare)
c***@gmail.com
2017-09-25 16:15:44 UTC
Permalink
Post by Arne Saknussemm
It was Mon, 25 Sep 2017 08:00:24 -0700 (PDT) when
Ma anche pisciarci, considerando il livello dei raggi cosmici
Se lo dici tu, Emmì
LOL, adesso anche il "dirty quoting" per cercare di sviare il discorso
dagli stronzi

cioè

che non si deve solo pisciare ma anche defekare


vabbè aggiorniamoci
Post by Arne Saknussemm
"se la pnn
da oggi a 5 anni
non avrà i pitali e le latrine aspiranti
Post by Arne Saknussemm
non riuscirà a trasportare
in una sola missione su Marte
in meno di una settimana
ma no ..1 giorno
Post by Arne Saknussemm
10 astronauti
secchi come bekketto
10 pitali
10 latrine aspiranti
Post by Arne Saknussemm
1000 tonnellate di materiali
+ 1000 rotoli dai carta igenica anti raggi comici
Post by Arne Saknussemm
al costo di meno di 1/miliardesimo del progetto apollo lunare
... e con una permanenza di almeno 3
secoli

...........
Post by Arne Saknussemm
sarà un deperimento
per tutti i cessi spaziali a trombetta
Post by Arne Saknussemm
Vai sagassnn RIDI dentro il pitale
P.S.: c'ho gli sfinteri, anti radiazioni

faccio clisteri (alla Serni) LOL

ps: e le foto pnn su marte entro l'ano si intende :-)
Leonardo Serni
2017-09-25 17:12:06 UTC
Permalink
Post by c***@gmail.com
Post by Arne Saknussemm
non riuscirà a trasportare
in una sola missione su Marte
in meno di una settimana
ma no ..1 giorno
O coso, se non volevi esagerare bastava tu non esagerassi.

Io te lo ridìo: se seguiti dell'altro quella che per ora è solo una
tua citazione diventa una sign con tanto di message-id cliccabile.

Poi di' che 'un ti s'avverte, mi raccomando.

Leonardo
--
Ya se escucha sonar la metralla, ya el clarín toca fuego graneado:
ahora o nunca, muchachos arriba a acabar a estos hijos del diablo.
c***@gmail.com
2017-09-25 17:28:44 UTC
Permalink
Post by Leonardo Serni
Post by c***@gmail.com
Post by Arne Saknussemm
non riuscirà a trasportare
in una sola missione su Marte
in meno di una settimana
ma no ..1 giorno
O coso, se non volevi esagerare bastava tu non esagerassi.
Io te lo ridìo: se seguiti dell'altro quella che per ora è solo una
tua citazione diventa una sign con tanto di message-id cliccabile.
Poi di' che 'un ti s'avverte, mi raccomando.
...o' Serni

invece di 'azzate qui si va a cambiarvi il grugno o meglio i nickname :-)

su ..........che mi dici di


... comunque mi pare di capire che il ricetrasmettitore per FM da 8W che due mesi fa avevo messo a disposizione non sia più da considerare di interesse.

Saluti


Il 19 lug 2017 10:50 PM,

ha scritto
Post by Leonardo Serni
Il ricetrasmettitore che hai proposto come driver va altrettanto bene e possiamo usare il contatto di trasmissione del connettore PTT, ho solo un dubbio se sia sufficiente la sua schermatura visto che andrà immerso in un campo RF rilevante, in assenza di documentazione possiamo comunque fare un test con un analizzatore di spettro per controllare che non si sporchi l’emissione RF per via della RF stessa.
Si può mettere in mezzo alle batterie ? oppure schermare?
La maggior parte di questi RTX ha il contenitore in metallo o comunque in compositi conduttivi, se la blindatura RF è di almeno 50dB (leggera), considerando che ..... W su 50 ohm sono c.a. +57 dBm avremmo una potenza interna di +7dBm, meno di ..... mW; con grande probabilità tutto funzionerà senza nessun problema.
Paradossalmente è più a rischio l’elettronica del ricevitore RX infrarosso.
Farei un check con un analizzatore di spettro più per zelo che per altro.
Marco C.
2017-09-25 17:59:48 UTC
Permalink
Post by Leonardo Serni
Post by c***@gmail.com
Post by Arne Saknussemm
non riuscirà a trasportare
in una sola missione su Marte
in meno di una settimana
ma no ..1 giorno
O coso, se non volevi esagerare bastava tu non esagerassi.
Io te lo ridìo: se seguiti dell'altro quella che per ora è solo una
tua citazione diventa una sign con tanto di message-id cliccabile.
Poi di' che 'un ti s'avverte, mi raccomando.
Leonardo
dici una mezza cosa (non corretta come lunghezza), così?

|
|
V

--
Su free.it.scienza.fisica,it.scienza,it.discussioni.misteri
lo SCEMziatO dei NG, <***@tiscali.it>, ebbe a scrivere
il 16 Feb del 2012 (15:46:46 +0100)

"se la pnn
da oggi a 5 anni
non riuscirà a trasportare
in una sola missione su Marte
in meno di una settimana
10 astronauti
1000 tonnellate di materiali
al costo di meno di 1/100 del progetto apollo lunare
... e con una permanenza di almeno 3 mesi ...........
sarà un fallimento"

Tutto reperibile, in auto confessione, su
http://al.howardknight.net/msgid.cgi?ID=137890773400
Arne Saknussemm
2017-09-26 15:16:07 UTC
Permalink
It was Mon, 25 Sep 2017 19:59:48 +0200 when
Post by Marco C.
Post by Leonardo Serni
Post by c***@gmail.com
Post by Arne Saknussemm
non riuscirà a trasportare
in una sola missione su Marte
in meno di una settimana
ma no ..1 giorno
O coso, se non volevi esagerare bastava tu non esagerassi.
Io te lo ridìo: se seguiti dell'altro quella che per ora è solo una
tua citazione diventa una sign con tanto di message-id cliccabile.
Poi di' che 'un ti s'avverte, mi raccomando.
Leonardo
dici una mezza cosa (non corretta come lunghezza), così?
basterebbe anche solo

http://al.howardknight.net/msgid.cgi?ID=137890773400
http://al.howardknight.net/msgid.cgi?ID=150641193900

al primo c'è il proclama della missione, al secondo l'affermazione che
la missione sarebbe avvenuta e che prossimamente verranno mostrate le
foto della stessa

LOL !
Marco C.
2017-09-26 17:40:03 UTC
Permalink
On Tue, 26 Sep 2017 17:16:07 +0200, Arne Saknussemm
Post by Arne Saknussemm
It was Mon, 25 Sep 2017 19:59:48 +0200 when
Post by Marco C.
Post by Leonardo Serni
Post by c***@gmail.com
Post by Arne Saknussemm
non riuscirà a trasportare
in una sola missione su Marte
in meno di una settimana
ma no ..1 giorno
O coso, se non volevi esagerare bastava tu non esagerassi.
Io te lo ridìo: se seguiti dell'altro quella che per ora è solo una
tua citazione diventa una sign con tanto di message-id cliccabile.
Poi di' che 'un ti s'avverte, mi raccomando.
Leonardo
dici una mezza cosa (non corretta come lunghezza), così?
basterebbe anche solo
http://al.howardknight.net/msgid.cgi?ID=137890773400
http://al.howardknight.net/msgid.cgi?ID=150641193900
al primo c'è il proclama della missione, al secondo l'affermazione che
la missione sarebbe avvenuta e che prossimamente verranno mostrate le
foto della stessa
verissimo, ma sempre nu' SCEMziatO de guera in cotta de maglia rimane,
l'artefice delle minchiate sulle PropulsioNi con le recchie a
sveNtola..
Post by Arne Saknussemm
LOL !
Marco C.

P.S.: ho visto che oggi lo SCEMziatO ha inondato IDM di post da
forsennato : chissà perché?? :-))
--
<<Il tutto fa tornare in mente il mitico Laureti, e la sua "propulsione post newtoniana".
Una decina di anni fa sosteneva di essere riuscito a produrre un motore del genere, ma
chiedeva una barcata di soldi per poterlo anche solo esaminare, ed insultava pesantemente
chiunque chiedesse prove. Non ne ho saputo più niente.>>

da un commento del 10/8/2014 di G. Comoretto su http://tinyurl.com/zsatm66

Le ultime dello SCEMziatO de Roma :

Update : http://al.howardknight.net/msgid.cgi?ID=137890773400
http://al.howardknight.net/msgid.cgi?ID=150641193900
RollerPedro
2017-09-26 15:26:05 UTC
Permalink
Post by c***@gmail.com
Ma anche pisciarci, considerando il livello dei raggi cosmici
sull'uccello congelato
lo vedi che siamo d'accordo
Sei quasi più cialtrone di A.B.
Ma la pagina FB dove i tuoi ex alunni ti pigliavano per il culo l' hai fatta chiudere che non la trovo più? Era tanto spassosa
Marco C.
2017-09-26 17:41:11 UTC
Permalink
On Tue, 26 Sep 2017 08:26:05 -0700 (PDT), RollerPedro
Post by RollerPedro
Post by c***@gmail.com
Ma anche pisciarci, considerando il livello dei raggi cosmici
sull'uccello congelato
lo vedi che siamo d'accordo
Sei quasi più cialtrone di A.B.
Ma la pagina FB dove i tuoi ex alunni ti pigliavano per il culo l' hai fatta chiudere che non la trovo più? Era tanto spassosa
c'era anche una pagina su Wikipedia sullo SCEMziatO, 'na volta. Ha
fatto togliere anche quella, mi sa : chissà perché? :-))

Marco C.
--
<<Il tutto fa tornare in mente il mitico Laureti, e la sua "propulsione post newtoniana".
Una decina di anni fa sosteneva di essere riuscito a produrre un motore del genere, ma
chiedeva una barcata di soldi per poterlo anche solo esaminare, ed insultava pesantemente
chiunque chiedesse prove. Non ne ho saputo più niente.>>

da un commento del 10/8/2014 di G. Comoretto su http://tinyurl.com/zsatm66

Le ultime dello SCEMziatO de Roma :

Update : http://al.howardknight.net/msgid.cgi?ID=137890773400
http://al.howardknight.net/msgid.cgi?ID=150641193900

Continua a leggere su narkive:
Loading...